Ringraziamento al team 'antitrust'

Che giornate sono state quelle appena passate.  Carlo Piana, Georg Greve, Andrew Tridgell, Joachim Jakobs e Antonella Beccaria hanno trascorso una settimana intera in Lussemburgo, sveglia alle 8, colazione e inizio a lavorare alle 9 per finire intorno alle 23.  Tutto per preparare le presentazioni necessarie a convincere la corte che la Commissione Europea ha avuto ragione a condannare Microsoft.  Per sapere com’è andata invito tutti a leggere i post di Greve sull’argomento (giorno 2, 3parte1, 3parte2, e i restanti due giorni 4 e 5) e le interviste su NYT/IHT e altro recuperabile con google news.  Purtroppo pare che la stampa italiana sia in vacanza (e impegnata a seguire la soap opera ‘avanti miei prodi’) e nessuno1 abbia segnalato nemmeno che le udienze fossero in corso.  Neppure i blogger nostrani se ne sono accorti.  Peccato, anche perché su GNUvox l’avevamo detto. E dal Lussemburgo Antonella ha anche aggiornato il reportage parlando della strategia brevettuale e la ‘blue bubble‘  (Recitiamo il mea culpa: abbiamo ancora bisogno di migliorare l’efficacia della nostra comunicazione, e lo stiamo già  facendo).

Credo sia doveroso ringraziare tutti quanti per il loro impegno e per aver trascurato lavoro e affetti per la trasferta in Lussemburgo.  Nei prossimi giorni pubblicheremo maggiori resoconti e commenti su GNUvox e sui blog di fsfe.org:  freedom bits e JJ’s blog

1 Aggiornamento: repubblica.it ha riportato brevemente che le udienze erano in corso