I principi sono intatti

Simone e Dido hanno commentato recentemente sulla riffa di FSFE. La maggior parte delle critiche mosse credo sia risolta ora che la riffa è stata modificata. È doveroso però chiarire un punto. Simone, come altri, ha avuto l’impressione che il Nokia n800 sarebbe stato distribuito come premio. Effettivamente, fosse stato questo il caso, FSFE avrebbe distribuito software per uso e questo sarebbe stato contro i principi stessi di FSFE. L’n800 invece, nella formulazione originaria della riffa, era a disposizione solo dei Fellow che si sarebbero impegnati a liberare il dispositivo, ovvero a contribuire allo sviluppo di software alternativo per i pezzi ancora proprietari. In questo caso si sarebbe trattato di un atto volto a consentire lo sviluppo di software libero, attività  che rientra negli obiettivi di FSFE. Non un premio, ma un onere.
Dopo aver notato comunque che quest’operazione è stata fraintesa, FSFE ha deciso di modificare la riffa e condurre un concorso per sviluppatori in futuro.