Guadagnare con il cinema online

Roberto si chiede: come faranno a guadagnare questi che producono film in modo collaborativo e li distribuiscono via Internet?
Più ci penso e più ho l’impressione che la domanda sia sbagliata perché posta così non c’è risposta. Ho molti amici del giro di creativi, anche registi. Le loro esperienze con il mondo analogico non sono meno frustranti o più remunerative solo perché provano a distribuire le loro opere nei canali ‘normali’. Anzi.
Invece il caso di lonelygirl su youtube mi fa pensare che un’idea originale di business e un gruppo di creativi può avere successo anche nel mezzo digitale e senza sforzarsi di pensare a DRM o utopiche (orwelliane?) infrastrutture di micropagamenti. Certo, è stata solo una manovra pubblicitaria per passare a settori più classici come TV e cinema. Però ha ripagato l’investimento. La possibilità  di produrre, distribuire e farsi pagare per i contenuti usando internet mi pare sia una chimera.

Per ora questa mia è solo un’impressione, ma leggendo questo post trovo conferme alle mie impressioni: tutti i miei amici di cui sopra hanno lo stesso problema, senza considerare Internet. E volendo lo stesso discorso vale anche per i non creativi: quanti di noi hanno avuto i loro sogni frustrati dal mercato o altre restrizioni? Dovrei cercare il tempo di approfondire questi pensieri 🙂
Commercial Open Source Software » Open Source Movie: Open Source Cinema initiative