Due progetti da portare avanti

Negli ultimi giorni ho trascurato un po’ questo mio spazio privato
per dedicarmi maggiormente alla comunità  scrivendo su GNUvox e portando
avanti due altri progetti in Italia di cui parlerò presto.

 Ci
sono però due discussioni in corso che meritano di essere
segnalate. 

La
prima riguarda direttamente la Fellowship: mettere a
frutto il patrimonio di competenza oratoria riguardo al software libero
sviluppato negli anni dalla comunit√†¬†.  Da una chiacchierata su
jabber con Shane √® saltata fuori l’idea di sviluppare una serie di risposte a domande frequenti che solitamente pongono le platee di studenti dopo aver sentito parlare qualcuno di GNU, Linux e del Software Libero.  Shane ha mandato un messaggio sulla lista di discussioni di FSFE e si √® sviluppata una chiacchierata interessante.

La seconda discussione √® in corso sull’omologa lista di Assoli in italiano e riguarda l’annoso problema dei formati proprietari usati dalle pubbliche amministrazioni.  Dopo aver trovato l’ennesimo bando di gara pubblicato su un sito di un’Universit√†¬†, Paolo Mascellani ha chiesto aiuto per trovare un modo di sensibilizzare i responsabili dei bandi.  Non ci sono ancora state decisioni, ma sicuramente vale la pena sforzarsi di contribuire perch√© i formati proprietari sono un cancro della societ√†¬† digitale.

 PS il messaggio originale di Paolo non pare essere nell’archivio della lista, ma se ne dovrebbe intuire il contenuto

uhm, cioccolato

.flickr-photo { border: solid 1px #000000; }
.flickr-frame { float: left; text-align: center; margin-right: 15px; margin-bottom: 15px; }
.flickr-caption { font-size: 0.8em; margin-top: 0px; }

uhm, cioccolato

uhm, cioccolato,
originally uploaded by Stefano Maffulli.

Una serata diversa sabato scorso, alla festa BMW durante il salone del mobile. La chiamano cucina molecolare, cio√® cibi preparati usando reazioni chimiche e forze della fisica che vanno oltre la semplice somministrazione di calore tramite gas, legna o elettricit√†¬†. Lo chef, di cui non ricordo il nome, ha preparato un sorbetto e delle alici usando idrogeno liquido. Spettacolare a vedersi, ma non ho assaggiato niente. Nicole ha assaggiato in altre occasioni il gelato e l’uovo preparato nell’alcool.

Disney regala telefilm?

Sembra incredibile, ma secondo Reuters Disney sarebbe pronta a distribuire gratuitamente su internet gli episodi delle sue serie di successo, come Desperate Housewives e Lost.

Sempre secondo Reuters il motivo starebbe nella diffusione dei videoregistratori digitali che consentono di saltare la pubblicità , facendo perdere guadagni. Allora la soluzione è distribuire i filmati gratuitamente, ma con spot pubblicitari.

Sono curioso di vedere i primi episodi in circolazione per capire che tipo di sistema di restrizione dei diritti useranno.

Il lancio Reuters: Technology News Article | Reuters.com