Is OGG/Theora a standard?

Roberto is asking a very difficult question: is OGG/Theora a standard, after all? Since it is not documented in anything else but the source code, and the code is distributed under BSD license, what will make sure that nobody will start predatory practices on the format?

I understand Richard’s request though, based on practical terms as usual: there are no other formats for audio/video that aren’t encumbered by nasty patents.

Is OGG a standard? Probably not. Is it an open unencumbered format? I think so. Will my data be safe for future use? This is the most difficult question to answer: one can say that since the code is out there you can always write the decoder. But real life is more complex than that.

Novell abbandona il progetto Hula

Hula era stato annunciato con grandi fanfare come il server che avrebbe sostituito Microsoft Exchange.’  Ora Novell abbandona ufficialmente lo sviluppo del programma.’  È questa la dimostrazione che Novell non ha bruciato le navi e che si sta ritirando dal mercato innovativo, per tornare alla logica di mercato del software proprietario?
Slashdot | Novell Dumps the Hula Project

Per innovare bisogna ‘bruciare le navi’

Antonio Perez, CEO di Kodak Eastman, non poteva dirla meglio: se si vuole cambiare il modello di business di un’azienda bisogna cambiare radicalmente e fare in modo di non poter tornare sui propri passi.’  Perez sta infatti guidando l’ennesimo cambiamento radicale di Kodak che è già  passata da produttore di film e carte alla fotografia digitale.’  Però i margini operativi sulle macchine digitali non soddisfano gli azionisti, nonostante i buoni risultati di vendita.’  Kodak quindi è costretta ad un altro cambiamento drastico dopo solo dieci anni.

Leggere di Kodak mi ha fatto pensare a Novell: al coraggio di Perez che brucia le navi corrisponde la scelta conservativa di Hovsepian di tornare sui suoi passi, rifugiandosi nella tranquillità  del classico software venduto in una scatola in cambio di una licenza d’uso (o di una promessa di non fare causa al cliente, fa lo stesso).

Mistakes Made On The Road To Innovation “You have to burn the boats,”

Tell Mapuche Indians to use Free Software

A very interesting story from CNN:

Chile’s Mapuche Indians allege that Microsoft
translated Windows software into their native language without getting
tribal leaders’ permission.
The tribe went so far as going to court accusing Microsoft of ‘intellectual piracy’.

Somebody should tell them that it would be simpler and easier not to buy Microsoft products and promote Free Software since it can come in their language with all freedoms attached.

Link

ZIP or CAP and DRM … too many TLAs

Things are going wild these days and it seems that there is never enough time to blog.

 Yesterday I met with Simon Phipps in Milano at a Sun event here: charming chat, as usual, but this time with more spin because the Java-trap is finally disarmed and we had only to talk about positive things to do together.  He was happy to hear about the Freedom Task Force, for example. 

Besides that, this morning it was special also because FSF and FSFE are both on boingboing: FSFE for its Italian activity to free the postcodes and FSF for being quoted on Newsweek with DefectiveByDesign.  It’s a sign that today will be a good day 🙂

Boing Boing: Help build a public UK postcode database

I should be glad to discover that others are in the same stupid situation where Italy is: a private company is allowed by the government to hold a monopoly on basic data, like the ZIP codes (Codici di Avviamento Postale, CAP in Italian).

A group of Italian volunteers have rebuilt the database, although without geographical references and the list is distributed by Free Software Foundation Europe (in Italian only). UK’s approach is interesting too: check on the website.

Boing Boing: Help build a public UK postcode database
New Public Edition maps are trying to create a freely usable UK postcode database. The British Post Office owns the database of postcodes and their corresponding coordinates

E Ballmer ricomincia col fud

Allora a cosa dobbiamo credere? A Ballmer, un mastino napoletano rabbioso e affamato che continua a mordere chiunque gli passi a tiro e che non si lascia scappare occasione per confermare che distruggerà  Linux col suo arsenale nucleare di brevetti?
Oppure dobbiamo credere ad una Microsoft che si avvia a cacciare Ballmer per diventare un tenero cane, pur di grossa taglia e pure di tipo A, ma che sa stare nel branco?

Penso che la verità  stia in mezzo.’  Ballmer è un personaggio feroce ma sta bluffando: ci provi pure a portare in tribunale qualche utente per violazione di brevetti e vediamo come reagirà  il mercato.’  Ormai la stessa Microsoft ammette che nei datacenter entrambi i sistemi convivono e devono farlo, MS e GNU.’  Citare un cliente GNU/Linux significa citare un cliente Microsoft.

Allora sta cagnara a che serve?’  A generare Paura, Incertezza e Dubbio, ovviamente.’  Così le aziende più deboli e in difficoltà  (come Novell) accetteranno la protezione offerta da Microsoft.

Ballmer: Linux users owe Microsoft

Ballmer said Microsoft was motivated to sign a deal with SUSE Linux distributor Novell Inc. earlier this month because Linux “uses our intellectual property” and Microsoft wanted to “get the appropriate economic return for our shareholders from our innovation.”

Sun e Java: troppa grazia?

Chi si ricorda le polemiche di IBM contro Sun che non rilasciava la Java Virtual Machine con una licenza libera? Ora che Sun ha iniziato a rilasciare Java con la licenza GNU GPL, IBM continua a lamentarsi.

Scegliendo la GPL Sun in una mossa contribuisce alla comunità  del software libero, diventandone un cittadino importante, ed evita che i suoi concorrenti si impossessino dei gioielli degli altri. Non è un segreto che IBM avrebbe preferito la licenza Apache, che non obbliga a restituire ciò che si prende. Sun con la GPL invece forza tutti a giocare pulito: se prendi allora devi anche ridare.

Questo conferma ciò che le FSF vanno dicendo da sempre: la GNU GPL è uno strumento potente per tutelare il business e gli investimenti da pratiche predatorie. Sun ha fatto la mossa migliore. Ora sotto a completare i rilasci di codice e a migliorare la GPLv3.