Il “mecenate business model” è affascinante, peccato che per perseguirlo occorra avere già  molti soldi.. 🙂
Shuttleworth ha fatto marcia indietro su un terreno scivoloso, ma è stato lui ad aprire la diatriba del software più libero che più libero non si può..