Questo comunque non fa di OGG il meno peggio disponibile oggi, visto che l’alternativa è nei pluri-brevettati figli di MPEG4. C’è da sperare che questo dibattito in seno al W3C si espanda e costringa o di standardizzare propriamente OGG oppure di rimuovere i vincoli brevettuali ad H.264